­
Il Comicon di Napoli si tinge di AtraX
28 aprile 2016

Un’altra vittoria per il team AtraX di League of Legends al Comicon di Napoli!

Una vittoria di 3-1, quella portata a casa dai ragazzi del nostro team competitivo di LoL dal bellissimo capoluogo campano.
Le qualificazioni si erano svolte a febbraio e in attesa di questa finale, il team AtraX aveva già portato a casa alcune vittorie contro il team TeS, come quella del Comics di Torino della scorsa settimana.
Anche il live match di Napoli si conclude e vede vincitori gli AtraX, che riescono anche questa volta a sconfiggere i TeS. Le partite si sono svolte tutte nella giornata del 24 aprile e sono terminate nell’orario previsto. Questo ha dato spazio ai ragazzi per salutare i loro fan e giocare con loro.
Per questi 4 match i nostri ragazzi hanno usato pick molto disparati: il jungler ClaP, ha fatto addirittura 4 pick diversi e ci ha mostrato il suo meglio con Ekko, Rek Sai, Gragas e Kindred.
Dr.Matt ha utilizzato Le Blanc e CorkiBelze Trundle e quando i nemici lo hanno bannato forse perché ritenuto troppo minaccioso, ha pickato Maokai.
Brizz ha portato Bard, Janna e Alistar, per accompagnare Counter con le sue aggressivissime Tristana e Sivir.

13063109_10208782417778592_3246264840586197473_o
Il team è riuscito a vincere i primi 2 match della BO5 mostrando, davanti all’abilità nei loro rispettivi ruoli, la concentrazione e la voglia di dare sempre il meglio; per la sconfitta nella terza partita, i ragazzi hanno ironizzato puntando il dito sulla performance di Matt: “Faceva più W di Le Blanc per scappare dai nemici, che per fare danni!”.
In ogni caso si sono ripresi rapidamente e hanno perdonato il loro mid-laner preferito.
Non è solo lui, comunque, a tenere alto il morale nelle partite che sembrano perse; tutti si motivano e si danno consigli per migliorare insieme.


“Eh… ormai è da un bel pò che giochiamo noi 5. Sicuramente se non avessimo una solida base di amicizia… come quella che abbiamo, con ogni probabilità non saremmo in grado di raggiungere obiettivi importanti come questo.”

Claudio “ClaP” Pagani


Bisogna avere fiducia nella propria squadra e ascoltare e seguire le call quando qualcuno le fa.
Se non si rispetta questa regola, si rischia di compromettere un’azione cruciale nelle partite.
Fuori dai tornei, durante gli allenamenti e nel corso delle loro giornate, i nostri ragazzi passano molto tempo insieme e si trovano molto bene, al punto dall’essere riusciti a stringere una forte amicizia. Questo dovrebbe essere alla base di ogni squadra.


“Ho giocato e mi sono allenato in molti team, ma AtraX è come una famiglia… se ho un problema chiunque è disposto ad affrontarlo con me.”

Giacomo “Counter” Manconi


13086976_1096748110385173_8340756166171306985_o


“Se qualcuno non può allenarsi e quindi non possiamo fare PENTAQ, preferisco giocare da solo con Counter, anziché saltare l’allenamento. Ci vuole una forte sintonia per riuscire a vincere una lane insieme.”

Luca “Brizz” Brizzante


13055263_1096748080385176_7102569413515275101_o


“Forse il motivo per cui mi trovo bene con i ragazzi del team AtraX … É che spesso in altri team in cui ho giocato i responsabili non si preoccupavano troppo di mantenere un clima calmo tra noi giocatori, ma piuttosto puntavano sulle performance dei singoli, quindi sulla soloQ e mai su come farci funzionare come squadra.”

Mattia “Dr.Matt” Fazzalaro


13055191_1096748040385180_6265023283278412531_o


“Fino ad ora è il team migliore con cui ho avuto il piacere di giocare. Spero che la nostra unione possa essere d’esempio per tutti coloro che vogliono intraprendere la carriera del gaming competitivo.”

Gianmarco “Belze” Bastianelli


Con questa premiazione i nostri ragazzi si sono assicurati 1500 euro e 11.000 RP da spendere all’interno di League Of Legends.
Una volta consegnata la coppa, il team ha affiancato alcuni fan in una URF, partita nella quale ogni account era gestito da 2 persone: una al mouse e una alla tastiera.
Alla fine delle partite i nostri ragazzi hanno scattato numerose fotografie a firmato altrettanti autografi, infiniti i sorrisi e la felicità. Sopratutto tanta è la soddisfazione che continuano a portare in casa AtraX.
#GOAtraX

ARTICOLI CORRELATI